INFIORESCENZE

Domenica 14 Gennaio 2018

Infiorescenze ospita Marianna Miozzo

 

Domenica 11 Febbraio 2018 ore 17,00 – 20,00

presso Leggere Strutture Art Factory in Via Ferrarese 169/A Bologna

Trovo interessante come la pratica della contact improvisation crei le condizioni per fare delle scelte apparentemente invisibili tra il seguire e il guidare. Danzare con un altro corpo è divenire l’estensione dell’altro, diventando cosi un corpo più grande rinegoziando i legami e i confini tra corpo, spazio e tempo​. ​Nella contact improvisation, cos​ì​ come nell’improvvisazione in generale, si ha a che fare con lo sconosciuto.
Si tratta di avere gli strumenti per generare e risolvere situazioni fisiche in uno stato di apertura verso lo sconosciuto, verso quello che accadrà, accogliendo ogni imprevisto come un’opportunità per lasciare che la danza si dispieghi.
Nel workshop attraverseremo alcuni elementi chiave per fare esperienza
dell’imprevedibilità che si produce durante il dialogo fisico. Verranno dati strumenti utili per affinare ascolto e fiducia, precisione nell’intenzione, accuratezza nella percezione e articolazione nel movimento. L’obiettivo è di toccare i nostri limiti attraverso il contatto con l’altro il quale influisce sui nostri schemi motori abituali e ci invita a elaborarne di nuovi.
Nel mio percorso, utilizzo questi strumenti di partnering​ come risorsa per la creazione di una piece, per allenare la percezione, come fonte di materiale autentico e perchè offre e allo stesso tempo richiede un aperto e rilassato stato del corpo e della psiche che invita a generare dialoghi fisici e qualità di movimento inediti.
Danzatrice, coreografa e docente.
Marianna si è formata come danzatrice presso il Real Conservatorio Profesional de Danza di Madrid e ha seguito il lavoro di diversi artisti come Shahar Dor, Katleene Hermesdolf, Stephany Maher, Jess Curtis, David Zambrano, Bruno Caverna, Rasmus Olme, Katleene Hermesdolf, Ori Flomin, K.J. Homes, Urs Stauffer, Eva Karczag, Thomas Hauert, Martin Kilvady, Damien Jalet, Simona Bertozzi, Marcos Morau e Claudia Dias. Negli ultimi anni sta esplorando anche il linguaggio della videodanza con i videomaker Andy Wood, Franck Boulègue e Marisa C. Hayes.
Come danzatrice e performer ha lavorato con La Cabra Cia (Argentina/Spagna), la compagnia Nada Que Ver (Spagna) e ha collaborato con Dance Why Project (Italia), La Pochanostra (Messico) e i coreografi Sharon Fridman, Pedro Berdayes e Jose Reches. Inoltre, ha collaborato con artisti del panorama del treatro di ricerca
italiano come Stefano Vercelli e Silvia Pasello.
Dal 2005 insegna danza, improvvisazione e contact improvisation in Italia e all’estero  in particolare Spagna, Francia e Svizzera. Nel 2011 fonda Dancewoods, piattaforma di cui segue la direzione artistica realizzando progetti come:
Dancewoods Festival, Ugo Festival e altri progetti legati alla danza e alla sua interdisciplinarità. Dal 2014, Dancewoods ha sede a Drama Teatro di Modena e collabora strettamente con Artisti Drama per la realizzazione di progetti artistico-culturali e produzioni di danza e di teatro.
Attraverso diverse esperienze formative e lavorative si è consolidata un’ identità artistica legata alla danza, al teatro e alla performance che ha portato Marianna ad iniziare il proprio percorso autoriale. Dal 2014 ha prodotto LITOST-THE OTHERNESS (finalista Premio Outlet 2016) con il supporto di Anticorpi e Cantieri Danza.
Segue FISICA DI UN LEGAME, duetto con la danzatrice Suzanne Foster, AGAIN progetto internazionale in tournee tra Palestina, Francia e Italia. Infine, LA VEDOVA, spettacolo e progetto ampio che vede la creazione di una figura ironica e sarcastica sull’universo femminile.

INFORMAZIONI:

Workshop ad offerta libera

Importante: Le quote di partecipazione di Infiorescenze vogliono mantenersi popolari nella speranza che il denaro non sia un ostacolo alla partecipazione. Auspichiamo quindi in un mondo ideale dove il valore ed il tempo non sono misurati in termini di denaro, ma in ricchezza di sguardi, contatti, relazioni, amicizie, calore: in ricchezza di umanità.

PRENOTAZIONI:

E’ gradita la prenotazione a:
segreteria@leggerestrutture.it
T. 0510951158/59
www.leggerestrutture.it