Laboratorio Teatrale

L’Ombra

ciò che è nascosto

 

A CURA DI TANINO DE ROSA

LABORATORIO TEATRALE
condotto da TANINO DE ROSA
Abbiamo già provato qualche mese fa, in pochi incontri (avventurosamente, causa Covid) ad “assaggiare” il tema che riguarda ciò che è interiore, ciò che è NASCOSTO, anche visivamente, utilizzando materiali verbali, poetici, drammaturgici, ma anche immagini pittoriche, fotografiche. Con una riuscita e partecipata performance conclusiva degli allievi.
Ricominciamo dai primi di Ottobre con un percorso che intitoliamo OMBRA, un laboratorio teatrale aperto a tutti in 20 incontri, ogni lunedì sera dalle 20.30 alle 23.00, con l’intenzione di realizzare un evento conclusivo a inizio febbraio, presso Leggere Strutture.
In un ambiente sanificato e sicuro, con tutte le precauzioni necessarie e il distanziamento necessario, saremo attenti e rigorosi su questo.
OMBRA, richiama interiormente il senso di ciò che è nascosto dentro di noi secondo un assunto junghiano, esteriormente invece una proiezione opaca, oscura, di noi stessi, un doppio filtrato, velato, della nostra immagine.
OMBRA, è uno sguardo ai linguaggi dell’ INTERIORITA’ che ne saranno filo conduttore, nella preparazione di numerosi frammenti orali e/o visivi che comporranno il processo creativo.
Raccoglimento, Ascolto di sé, Soliloquio, Segreto, Ricordo, ma anche Condivisione sentimentale, Desiderio e Presenza/Assenza dell’Altro, Flusso personale o collettivo di azioni fisiche, verbali, emotive.
E silenzio, frastuono, segni, oggetti, apparizioni e sparizioni di corpi, suoni, parole, immagini…
OMBRA, è una costruzione per frammenti appunto, aiutati da autori letterari, teatrali, visivi.
Tanto per fare alcuni esempi sugli ispiratori di questo percorso, ci riferiamo a Leopardi, Baudelaire, Joyce, Jelinek, Saramago, Beckett, Ravenhill, Bacon, Schiele, Mapplethorpe, Avedon, etc…
Non sono nomi messi a caso, si tratta invece di riferimenti, questi ed altri, letterari ma anche visivi, a volte sommari, di passaggio, altre volte solidi e di forte presenza nel lavoro che svolgeremo. Autori che richiedono studio ed esercizi adeguati per gli allievi coinvolti, talvolta autori essi stessi.
E come ripetiamo di solito, ci piacerebbe praticare esercizi con un gruppo di persone assiduo e compatto. Non tanto realizzando accademia, ma per costruire insieme esperienza, consapevolezza, coraggio, bellezza.

Tanino De Rosa

taninoderosa2

Regista, attore e formatore teatrale, vive e lavora a Bologna. È stato allievo dei registi russi J. Ljubimov, M. Butkievich, S. Issaev, N. Karpov e inoltre di attori e registi come Marisa Fabbri, Giancarlo Cobelli, Laura Curino, Matsemela Manaka, Biancamaria Pirazzoli, Marco Sciaccaluga, fra gli altri. Come regista ha realizzato dai primi anni ’90 numerose produzioni da palcoscenico ed eventi itineranti, adattando spesso a luoghi non teatrali le caratteristiche degli spettacoli. È stato direttore artistico del Teatro S. Martino e della compagnia Il Gruppo libero di Bologna. Ha lavorato dagli anni ’80 a lungo come attore in diverse compagnie teatrali interpretando sempre ruoli di primo piano. Come formatore lavora con continuità da più di 20 anni, realizzando personali moduli di pedagogia teatrale, conducendo laboratori di ricerca, cicli di lezioni su tecniche per attori e per allievi di vari livelli, ospitati in strutture teatrali e spazi pubblici in diverse città italiane.

ORARIO DEL LABORATORIO

Il Laboratorio è aperto a tutti
si tiene ogni LUNEDI’ dalle 20.30 alle 23.00

 

 

PRESENTAZIONE:

Lunedì 21 e 28 Settembre, alle ore 20.30 presso Leggere Strutture Factory, Via Ferrarese 169 /a

Per partecipare è necessaria la prenotazione scrivendo a: segreteria@leggerestrutture.it

Per maggiori informazioni

segreteria@leggerestrutture.it
051.0951158/59