Eventi

20

GENNAIO

20,30h

LEGGERE STRUTTURE ART FACTORY

CoNfUsE

Performance di Presentazione di fine Residenza delle giovani coreografe e danzatrici Laura Gazzani e Melania Pallini.

In collaborazione con (H)abitat – Danza Urbana

 

Un ammasso di pensieri aggrovigliati che chiedono ascolto.

Capelli che si scuotono contraddetti fra tanti SI! NO!

Solitudine, cecità ed insofferenza di fronte all’incapacità di agire.

Il desiderio di imbattersi e affidarsi a qualunque cosa di tangibile esista, seppur ancora ignota.

Stare nel disordine e lasciarsi investire da un beato senso di liberazione.

Comprendere la confusione, per noi, è mettere ordine.

 

IDEAZIONE, COREOGRAFIA: Collettivo ꓷueD di Laura Gazzani e Melania Pallini

INTERPRETI: Laura Gazzani, Melania Pallini

MUSICHE: Loscil, Caribou,Edoardo Graziani

Laura Gazzani è una danzatrice e performer civitanovese. Si forma tra ITALIA (MAS Milano, Leggere Strutture Art Factory), STATI UNITI e SPAGNA. Nel 2014 è ospite presso la William Forsythe Company (DE) e poi si trasferisce a Los Angeles (USA) dove collabora con il coreografo James Gregg (RUBBERBANDance Group, Montrèal | Body Traffic USA). Nel 2015 è a Madrid al Teatro Canal con la compagnia Antonio Ruz e nello stesso anno vince una borsa di studio per studiare presso la Peridance (NY) dove ha l’opportunità di far parte del cast della Sidra Bell Dance Company e Ron Amit (Batsheva Dance Company). Nel 2016 si trasferisce a Madrid dove collabora con la coreografa Mey-Ling Bisogno per la quale è tuttora danzatrice nello spettacolo PeepBox 350°. Nel 2017 frequenta l’Accademia sull’Arte del Gesto a Firenze e da lì inizia la sua collaborazione con Elena Giannotti come danzatrice in “Libera Tutti”.

Durante questi anni danza in numerosi progetti, tra cui Legame di Lara Russo, Babel di Anna Albertarelli, Histoire du Soldat di Ulduz Ashraf Gandomi, Debesuota su Pragiedruliais dell’artista Almyra Weigel con l’AURA Dance Theatre (LT), BODIES MEET THE REVOLUTION di Francesca Penzo e Giulia Tollis, Batailles di Olivia Grandville, Circuito Peep Box | PeepBox 350° di Mey-Ling Bisogno (ES), Libera Tutti di Elena Giannotti. Nel 2017 fonda, insieme a Melania Pallini, Collettivo ueD. La loro prima creazione è CoNfUse: performance di danza contemporanea (Première 11/05/2018 Teatro Annibal Caro, Civitanova Marche)

 

Melania Pallini, danzatrice aretina, si forma in danza contemporanea presso le Accademie M.A.S. (MI) e Balletto Teatro di Torino (TO). Danza da subito nel Festival MilanOltre (Milano IT) in pezzi di Paolo Mohovich (TO) e Karole Armitage (Canada). Trascorre il 2014 a Roma come danzatrice nella compagnia Arti SineSpazio 3.0 di Carmen de Sandi e l’anno successivo è nel Regno Unito, dove collabora con le compagnie Bambula Project di Paolo Rosini e Gabriella Catalano a Londra UK e Autin Dance Theatre di Jonnhy Autin a Birmingham UK. Rientra in Italia, accede alla Biennale College Danza di Venezia collaborando con Thomas Hauert e nel 2016 avvia SHARING TRAINING MILANO, attività che propone uno scambio di training professionali tra danzatori a Milano, a cui si sono ispirati progetti simili a Torino, Perugia e Roma. Nel 2017 danza per il video musicale Cuoricinici dei Selton, regia di Imperat ed è performer in Bodies in Urban Spaces di Willi Dorner. Recentemente espone la sua creazione Sento chi parla all’interno della Rassegna DIMISSIONI a Milano e fonda con Laura Gazzani Collettivo ꓷueD. La loro prima creazione è CoNfUse, lavoro che vede entrambe coinvolte sia come coreografe sia come interpreti, in scena per la prima volta a Civitanova Marche IT a Maggio 2018.  Al momento collabora inoltre con la SSD L’ORMA, nella conduzione di laboratori ludico-espressivi nelle scuole primarie di Milano.

INFORMAZIONI

Domenica 20 Gennaio 2019

Ingresso gartuito con Tessera Arci

20.30 Aperitivo

21 inizio performance

presso Leggere Strutture Art Factory

Via Ferrarese 169/A Bologna

16

DICEMBRE

21h

ART FACTORY INTERNATIONAL

A.F.I event

A.F.I event presenta Domenica 16 dicembre alle ore 21 la performance di fine laboratorio residenziale a cura di Brigel Gjoka; gli interpreti saranno i 26 giovani danzatori internazionali facenti parte del Programma formativo Art Factory International.

A.F.I event è una prima presentazione artistica e creativa aperta alla città e al pubblico.

INFORMAZIONI:
Domenica 16 Dicembre
ingresso alle ore 20.30
inizio ore 21
Ingresso gratuito con tessera arci

presso Art Factory International

Via della Casa Buia 4/A Bologna

BUS 11C fermata Rotonda Giardini

28

OTTOBRE

21h

LEGGERE STRUTTURE

NOSTOS – anteprima

Teatro dei Servi Disobbedienti

Noi siamo Nessuno. Questo abbiamo compreso riflettendo sul senso del confine e sul percorso che ci porta a essere individui, separati gli uni dagli altri per storia, identità, cultura. L’illusione di un confine che ci separa si scontra ogni giorno con l’evidenza della Natura, nella quale tutto si dissolve continuamente, trasformandosi in unità. La morte è sfortunatamente la via più chiara attraverso la quale possiamo giungere alla comprensione di questa idea. Il mare ne è la metafora migliore: è confine, ostacolo, ma anche un mezzo di comunicazione, è la via che ci permette di muoverci, di attraversare. È unità e divisione. Nel mare si muore ogni giorno, di naufragio o di stenti, nella ricerca di un varco. La morte come annullamento di sé diventa un ritorno al Tutto, un Nostos. Noi abbiamo deciso di portare questo ritorno al Tutto sulla scena.

Testi classici estratti da: Lucrezio, Seneca, Euripide, Omero, Sofocle, Goethe, Shakespeare

 

Testi originali: Teatro dei Servi Disobbedienti

 

Regia e scenografia: Federica Amatuccio

Sound design: Andrea Gianessi

Costumi: Martina Mondello

 

In scena: Margherita Kay Budillon, Roberto Durso, Francesca Nardi, Manuela Davoli, Francesca Bertolini

 

produzione: Teatro dei Servi Disobbedienti

Programma della serata:

H20,30 Ingresso ad offerta libera con tessera Arci
H21 inizio notos

Presso Leggere Strutture Art Factory
Via Ferrarese 169/A Bologna

30

SETTEMBRE

20h

LEGGERE STRUTTURE

n u d o

1^ visione

Art Factory

“nudo” Art Factory ha l’intento di promuovere la prima visione nuda di lavori performativi, di ricerca, sperimentazione e residenziali.
Un primo impatto con il pubblico, presentazioni e work in progress che ospiteremo in questa nuova stagione di eventi serali all’interno della Factory di Leggere Strutture.

“nudo” non ha pretese, in una veste provocatoria, si presenta per ricevere feedback, impressioni e per valutare il proprio lavoro artistico in fase di sviluppo.

La prima visione di “nudo” ospiterà:

Riflessione di un’attesa
Di Mattia Gandini
Durata: circa 8/ 10 minuti
Teatro-danza
Performers: Martina Vivarelli, Mercedes La Bandera, Olimpia Vivarelli

One || Two
Di Mattia Gandini
Durata: circa 10/15 minuti
Danza
Danzatori: Lucas Monteiro Delfino, Cesar Arrayago

Programma della serata:

H20 Aperitivo con musica dal vivo con il duo “Sulle orme di Django”
H21 inizio “nudo”

La serata prosegue con la musica dal vivo

Ingresso gratuito
tessera arci

è gradita la prenotazione

presso Leggere Strutture Art Factory
Via Ferrarese 169/A Bologna